Umbria: 5 borghi che non ti puoi perdere

L’Umbria è di certo una delle regioni italiane che più mi ha stupita! Buon cibo, borghi medievali, natura incontaminata! Ci sono davvero tante cose da vedere, ma nell’articolo di oggi voglio parlarti di 5 borghi che non ti puoi perdere!

Gubbio è uno dei borghi che più ho preferito, non solo perchè ho rivisto le scene di Don Matteo dal vivo, ma perchè è un borgo incredibilmente bello.

L’accesso al borgo in macchina è consentito solo agli autorizzati, dovrai lasciare la macchina in uno dei tanti parcheggi che si trovano fuori dal paese. La maggior parte sono a pagamento (come il Parcheggio del Seminario o il Parcheggio del Teatro Romano) a partire da 1.50€/h. Io ho trovato un comodo parcheggio gratuito non troppo lontano dal centro, il Parcheggio di Via Bruno Bozzi, dal quale potrai raggiungere Gubbio attraverso una strada pedonale affacciata sul Teatro Romano, inoltre si trova davanti al campetto 🙂

Entra nel borgo e perditi tra le sue vie con una macchina fotografica, vorrai immortalare ogni angolo del paese! Ecco in elenco cosa assolutamente non ti puoi perdere:

  • Piazza Grande, la piazza principale di Gubbio, dove si trovano Palazzo dei Consoli e Palazzo Pretorio, una bellissima piazza, protagonista delle prime serie di Don Matteo!
  • La Fontana del Bargello, detta anche la Fontana dei Matti: secondo una antica tradizione se si corre attorno alla fontana per 3 volte in presenza di un eugubino, si può ritirare la Patente da Matto, acquistabile nei negozi davanti la fontana, per essere considerato un vero matto!
  • La Cattedrale dei Santi Mariano e Giacomo e la Chiesa di San Francesco!
  • La Basilica di Sant’Ubaldo, raggiungibile grazie alla Funivia del Colle Eletto.
  • Il Teatro Romano
  • Il Campetto del Teatro Romano, per giocare a basket con vista!

Noi abbiamo mangiato in un’antico ristorante di cucina tipica umbra, la Taverna del Lupo. Se passi da Gubbio non te lo puoi perdere! Accanto al nostro tavolo avevamo a mangiare anche Anna Moroni, la cuoca de “La prova del cuoco”.

Spello è il secondo della lista dei 5 borghi che ti presento oggi. Il borgo è davvero un piccolo gioiello! Spello è famosa per le sue infiorate che avvengono, solitamente, i primi giorni di Giugno, quando il paese si riempie di opere d’arte create con i fiori. Devi sapere però che, in qualsiasi stagione, Spello mantiene comunque la sua eleganza, e troverai fiori e piante ben curate in ogni via del paese. Fai attenzione ogni volta che entri in un vicolo e controlla se ha mai vinto il premio del più bel “Vicolo fiorito“!

Anche a Spello troverai diversi parcheggi a pagamento fuori dalle porte del borgo. Io ho parcheggiato nei pressi della Villa dei Mosaici, in Via della Liberazione, dove puoi trovare diverse soluzioni di parcheggio.

Assisi è sicuramente una delle mete più classiche di un viaggio a spasso per l’Umbria, ed effettivamente è un borgo che davvero vale la pena di visitare, anche se ormai è diventata una grande attrazione turistica. Troverai diversi negozi di souvenir, tanti ristoranti e bar che cercheranno di attirare la tua attenzione, quindi, prima di scegliere il tuo itinerario, ti consiglio di studiare questa tappa con attenzione per non cadere in qualche trappola per turisti!

In ogni caso, per fortuna sei arrivato su questa pagina, e posso aiutarti io!

Ad Assisi troverai solo parcheggi a pagamento, variano di prezzo a seconda delle distanza dal borgo. Io ho lasciato la macchina al Parcheggio Saba Giovanni Paolo II, nei pressi della Basilica di San Francesco. Il prezzo si aggira sui 2€ l’ora.

Senza dubbio, solo la Basilica di San Francesco d’Assisi vale il viaggio. L’entrata è gratuita, e rimarrai a bocca aperta per la bellezza dei famosi affreschi di Giotto. All’interno della chiesa non è consentito fare foto o video, ma fidati, non avrai bisogno di foto ricordo, sono così belli che è impossibile dimenticarli.

La Basilica si trova nella parte occidentale del borgo, inoltrandoti verso il centro del paese perditi tra le vie del borgo e non perderti queste mete:

  • la Piazza del Comune, con il Tempio di Minerva e il Palazzo dei Priori;
  • la Basilica di Santa Chiara;
  • la Basilica di Santa Maria degli Angeli;
  • la Cattedrale di San Rufino;

Durante le festività natalizie, Assisi si riempie di luci creando un’atmosfera unica!

Ci sono davvero tanti ristoranti della cucina tradizionale umbra, e difficilmente mangerai male in questa regione! Io ero andata a mangiare in un ristorante particolare in Piazza del Comune, al Caveau del Capitano, un ristorante-enoteca dove avevo mangiato molto bene.

In zona ci sono davvero tante soluzioni, da alberghi di lusso, ad appartamenti e b&b. I prezzi delle strutture nel borgo sono abbastanza alti, per risparmiare un po’ ti consiglio di dormire in un b&b fuori dal paese, tanto Assisi si gira in giornata e dovresti comunque pagare il parcheggio! Io avevo soggiornato al b&b La Mimosa, una zona tranquilla a pochi minuti da Assisi pagando 60€ in due.

Bevagna è stato uno dei borghi medievali umbri che mi ha stupito di più, proprio perchè, a differenza degli altri borghi medievali, ho trovato che il paese avesse proprio tanta personalità. Devi perderti nelle sue vie, salutare qualche gatto che gironzola felice e soffermarti in Piazza Silvestri, dove si trovano la Basilica di San Silvestro, la Collegiata di San Michele Arcangelo e il Palazzo dei Consoli, e arrivare fino al caratteristico Lavatoio del Clitunno.

Ci sono diversi parcheggi alle porte del borgo, noi abbiamo lasciato la macchina al parcheggio a pagamento in Piazza Garibaldi, davanti Porta Cannara.

Spoleto è l’ultima tappa che ti racconto, ma è anche una delle più belle! Qua mi sono ritrovata tra le puntate di Don Matteo, ma non è bella solo per quello, ovviamente. Spoleto è costruita tutta in salita. Ti consiglio di lasciare la macchina nei pressi della Scala Mobile Rocca 11, ti porterà al punto più alto di Spoleto così da visitare la città in discesa, credimi, nelle giornate calde estive è la salvezza, inoltre è gratuita!

Partiamo dal punto più alto!

  • La Rocca Albornoziana e il Ponte delle Torri, la rocca è una splendida fortezza medievale caratterizzata da una splendida passeggiata che costeggia la struttura e un parco immerso nella natura molto frequentato dai local per la loro seduta di jogging. Grazie a questa passeggiata si può osservare da più vicino il Ponte delle Torri, chiamato così per le sue due torri alle porte del ponte.
  • Il Duomo di Spoleto e Piazza del Duomo, assolutamente da visitare il duomo con la meravigliosa opera di Filippo Lippi nella parte absidale della cattedrale e la sua splendida piazza.
  • Piazza del Mercato, una delle piazze principali di Spoleto, in questa zona trovi tantissimi ristoranti di cucina tipica umbra, io ho mangiato al ristorante “La Barcaccia” un tagliolino al tartufo che era la fine del mondo!
  • Perditi nelle vie della città passando da Via delle Ciclopiche e Via Porta Fuga, due delle vie più caratteristiche di Spoleto.
  • Se la visiti durante l’estate passa assolutamente a mangiare un gelato presso la Gelateria Crispini, una delizia!

Anche Spoleto offre tantissime soluzioni, noi abbiamo dormito in un appartamento nel centro storico spendendo circa 60€ in due a notte!

Spero che l’articolo ti sia stato utile, ma di certo non posso lasciarti senza prima segnalarti i campetti che ho visitato in questi borghi, in particolare a Gubbio!

umbria
Campetto di Gubbio

A Gubbio ho visitato ben due campetti:

Che dire, io due tiri guardando il Teatro Romano, me li farei!

Ciao sono Francesca, viaggiatrice e con una grande passione per la pallacanestro. Il mio più fedele compagno di viaggio è il mio pallone a spicchi, sempre pronto a trovare nuovi campetti.
Sei pronto a fare un Viaggio in Lunetta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *